I miei 4 consigli per diventare un consulente di viaggio

Non è la prima volta che lo dico ma lo ripeto perché il passato fa parte di me. Ho deciso di specializzarmi come Personal Travel Specialist perché venivo da un’esperienza decennale in agenzia viaggi. Dieci anni sono tanti, hanno segnato la mia formazione e la mia personalità e anche se non è il termine più adatto per descrivere questa professione, mi sento di poter dare tanti consigli a chi desidera diventare un consulente di viaggio.

Certo, ora ho cambiato attività e ho utilizzato la mia esperienza per proporre un nuovo modo di vendere viaggi ma le due professioni possono mescolarsi insieme, soprattutto se c’è un po’ di creatività.

Quello che mi piace del Personal Traverl Specialist è la concezione innovativa del vendere viaggi. È una concezione  “Personal” perché tutto è costruito intorno a te, ai tuoi gusti e al tuo budget. È da questo punto di partenza che ho deciso di organizzare eventi e matrimoni in maniera diversa, totalmente personalizzata. È importante per me far sapere che ciò che offro a te è qualcosa di studiato sulla tua personalità, non quello che offro a tutti.

viaggio di nozze-meta tropicale

Qualche consiglio per diventare un consulente di viaggio professionale

Mi rivolgo a te che sei alle prime esperienze e ancora non sai bene come approcciarti a questo mondo. Bene, ricorda che alla base della tua scelta c’è sì l’esperienza ma anche la voglia di metterti in gioco. Il tuo compito è attirare clienti, dargli un servizio diverso dagli altri rispondendo ai loro bisogni concreti e realizzabili.

Per fare questo lavoro e diventare un travel planner preparato ci vuole anche tanta passione per i viaggi. Tu per primo, nella vita personale, devi essere una persona disposta a girare il mondo, conoscere nuove mete, vivere in prima persona esperienze che poi dovrai proporre. Devi imparare a vendere attraverso i tuoi occhi quello che hai vissuto durante uno dei tuoi tour.

Voglia di mettersi in gioco, passione per questo mondo e tanto,tanto studio. Lo studio è fondamentale perché devi aggiornarti ed essere pronta a rispondere a domande di ogni tipo. Se non hai un budget elevato per professionalizzarti, vanno bene anche i vari webinair dei tour operator che organizzano su diverse destinazioni. Partecipare a questi webinar in diverse fasi della tua formazione professionale ti aiuterà a diventare un consulente di viaggio più esperto e pronta ad aiutare il tuo cliente.

In più, se lavori da casa come freelance – ma vale lo stesso se hai un’agenzia di viaggi – devi imparare a essere super organizzata. Il cliente deve sapere che può contare su di te, che puoi aiutarlo in ogni aspetto del suo futuro viaggio di nozze o di un itinerario pensato per un meeting di lavoro. Devi essere in grado di offrire un servizio affidabile.

Sono questi i quattro aspetti che contano se vuoi intraprendere questa professione in maniera professionale:

  • La voglia di mettersi in gioco e in discussione
  • La passione per i viaggi
  • La continua formazione e lo studio di settore
  • L’organizzazione nel lavoro

Tutto questo, insieme all’amore per la professione che hai scelto, ti aiuterà a trovare la tua strada. A vivere un cammino che mattone dopo mattone renderà il tuo ufficio collaudato, professionale e con clienti soddisfatti del tuo operato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *